Perchè conoscere il territorio è una operazione culturale

Meggianico e Castel d'Ardona

Meggianico e Castel d’Ardona

E’ opinione diffusa che ci si debba occupare del territorio solo quando si hanno degli interessi privati da difendere o da portare avanti: una casa da costruire, un ampliamento volumetrico, un nuovo garage, un balcone, un terreno da far rendere economicamente  oppure una eredità da sistemare, una compravendita,  una vertenza coi vicini basata su un presunto sopruso che si vuole evitare di subire. 

Ne consegue che i cosiddetti “strumenti urbanistici”, di cui ogni comune si dota democraticamente per regolare le trasformazioni edilizie e del territorio,  vengono consultati solamente nei casi sopra descritti.

Divenire consapevoli dei dei luoghi dove si vive, dei loro significati e del loro valore di testimonianza nella definizione della identità collettiva è invece una operazione indispensabile per la sopravvivenza delle comunità locali.

Borghi sul Lago sta programmando una serie di incontri di studio su questo tema.